Wednesday, November 5, 2008

Le dinamiche di gruppo in quattro squadre di calcio


Il tema delle dinamiche interne al gruppo viene riproposto con un esercizio che prende in considerazione quattro squadre di calcio. La Juve, l'Inter, il Milan e il Catania. Analizzate come le dinamiche di gruppo stiano influenzando gli attuali livelli di performance organizzativa e come questi ultimi si riflettono sui livelli di performance sportiva. Evitate considerazioni emotive "da tifosi" e cercate di valutare, in chiave organizzativa, come si stanno comportando i gruppi formati dai giocatori, dal loro allenatore e dallo staff tecnico. Cercate di fare qualche considerazione che valuti in prospettiva l'evoluzione di tali gruppi, poichè, evidentemente, non è medesimo il grado di maturità. Non concentrate tutti gli esempi su Catania e Juve, ma guardate anche un po' più su del Liotru e un po' più a destra di Torino!

3 comments:

Gianluca S. said...

Milan:Organizzazione societaria quasi perfetta, dal punto di vista medico, i calciatori sono seguiti da un apposita struttura chiamata Milanlab, che vigila scrupolosamente su qualsiasi problema fisico e psicologico;la squadra è molto protetta, dalla società, dall'allenatore, e dai dirigenti nei confronti dei massmedia, il gruppo è quindi, molto unito, ciò gli a permesso di risalire la china nel corso del campionato. Voto 8
Inter: Anche questa società ha un'organizzazione quasi perfetta, il suo Presidente, Massimo Moratti è un mecenate amante del bel calcio e dei grandi campioni, ha messo su una squadra straordinaria, dal punto di vista tecnico fra le prime al mondo, il gruppo oggi è molto unito e il nuovo allenatore Josè Mourinho protegge molto la squadra dalle critiche dei giornalisti, l'unico difetto che trovo è il fatto di avere pochissimi calciatori Italiani nella rosa; comunque chi vince ha ragione. Voto 8
Juve:la signora del calcio italiano, stile, organizzazione societaria e risultati sportivi sono stati un esempio per tutte le altre società italiane. Negli ultimi anni a causa di dirigenti non il linea con la tradizione della famiglia Agnelli, la società è arrivata in Serie B per illeciti sportivi; ma lo spirito dei grandi campioni come Buffon e Del Piero le hanno permesso di riprendersi il posto che a una società di grandi tradizioni come la Juventus spettava di diritto. Voto 8
Catania: Dai dilettanti alla Serie A in pochi anni, come organizzazione probabilmente non siamo a livello del Milan, dell'Inter e della Juve, ma, CATANIA vive un sogno; la società è molto solida, il gruppo è unito, il pubblico è fantastico, un mix che sta ottenendo dei risultati straordinari. Da catanese spero che questo sogno non svanisca. Voto 10

M.Fiamingo said...

Inter: Dopo l'addio di Mancini,il nuovo tecnico Mourinho lavora con la stessa ossatura dell'anno scorso in termini di giocatori (ci sono stati solo 3 innesti,anche se importanti),ma ha un sistema di gioco molto diverso. Penso che la fase di forming (e quindi di incertezza) sia durata poco,nel senso che Mourinho dai primissimi giorni di insediamento ha messo delle regole chiare per il gruppo e durante la preparazione estiva ha lavorato molto su come vuole che la squadra giochi. E' chiaro che per un nuovo sistema c'è bisogno di tempo. I ruoli credo siano ben definiti e anche se dei conflitti nelle scorse settimane ci sono stati (gli episodi di Adriano,che non è nuovo a certe cose,e Cruz) penso che il team dell'Inter si trovi in una fase di Norming. Reputo senza dubbio Mourinho il team leader,in termini di ruoli interpersonali,informativi e decisionali incarna perfettamente la figura.
Juventus: La fase di ricostruzione post Calciopoli in serie B,penso sia stata quella cruciale per la coesione prima e la strutturazione poi. Penso che sia un chiaro esempio di fase di performing,anche perchè,grazie alla cooperazione e motivazione del gruppo,riesce a vincere contro avversari che tecnicamente sono di gran lunga più dotati. Per quanto riguarda il team leader,forse formalmente dovrebbe essere Ranieri,ma di fatto penso che Del Piero,con la sua esperienza,determinazione e conoscenza dell'ambiente rispecchi meglio la figura.
Milan: Anche in questo caso,penso che la fase in cui si trova il gruppo del Milan sia quello di performing,dove il gruppo è quello che riesce nei momenti di difficoltà a venire fuori,e anche se sono arrivati diversi nuovi giocatori quest'estate,i 'senatori' del gruppo hanno lavorato e stanno lavorando con buoni risultati per l'integrazione dei nuovi. Come Team Leader,per carisma,determinazione e carattere vedo Gattuso,anche se in termini di comunicazione...
Catania: Anche se la maggior parte dei giocatori che fanno parte della rosa erano presenti lo scorso anno,in questa stagione per la prima volta Zenga ha lavorato dall'inizio e poi ha escluso di fatto alcuni (Edusei,Polito,Sottil),inserendo di nuovi (Ledesma,Bizzarri,Paolucci). In questo momento penso siano in una fase di coesione,dove non è chiara la leadership (dell'assenza di un leader ne parlava anche Stovini in una intervista di una settimana fa).

S.Ribis said...

professore scusi la franchezza ma come può notare i commenti sono solo maschili..
potrebbe prendere ogni tanto come esempio anche qualcosa non riguardante il calcio?

scusi ancora