Tuesday, December 2, 2008

Il corso è finito...Qualche considerazione generale del docente

Domani, con la lezione del Prof. Orazio Licciardello, psicologo sociale, e altro gradito ospite insieme alla dott.ssa Anna Maria Longhitano, si chiuderà il corso di Organizzazione Aziendale, edizione 2008. Il blog, comunque, rimarrà attivo e i "post" saranno strutturati in modo da finalizzare la preparazione verso la prova scritta del 20 dicembre e a quella orale del 29 dicembre. Ci sarà anche qualche sorpresa per rendere meno noioso il lavoro di studio!
A conclusione del corso, come è giusto che sia, sono d'obbligo alcuni ringraziamenti, e non sono di rito, ma sentiti.
Innanzitutto, a chi con me ha condiviso l'esperienza didattica e dunque la dott.ssa Rosaria Spina e il dott. Emanuele Rapisarda. Mai, come quest'anno, il terzetto è stato così presente per tutta la durata del corso. Al docente che Vi scrive questo ha dato molto conforto.
Alcuni giovani hanno raccolto la sfida di "fare i docenti per un giorno", occupandosi interamente della preparazione e gestione in aula di una lezione. A loro va il nostro ringraziamento insieme al tributo di un piccolo premio per quanto hanno fatto; l'apprezzamento dei colleghi è stato rivolto in aula e attraverso il voto (anche su corrispondenza) espresso sul blog.
Già, poi c'è il blog! Innanzitutto, un ringraziamento tecnico va al sistema "blogger" che ha consentito di tenere in vita gratuitamente e di aggiornare facilmente questo strumento di comunicazione immediata, dove molti studenti si sono distinti per attivismo e uno spiccato senso del dibattito. E' un'esperienza che giudico ampiamente positiva e, grazie al corretto uso che ne avete fatto, verrà ripetuta in altri corsi.
Il prof. Tosi risponderà con un video prima della prova scritta (così ha promesso!) e dunque avremo modo di sentire le parole di chi ha redatto, insieme al Prof. Pilati, la versione italiana del libro "Managing Organizational Behavior" che lo stesso Tosi insieme ad altri colleghi ha dato più volte alle stampe negli Stati Uniti. Scrivete di più ...anche al Prof.Tosi.
Un'ultima considerazione. Lo studio delle dinamiche dei gruppi ci ha insegnato che c'è una fase di forming, ce n'è una di storming, e poi ancora di norming e di performing. L'aula di Organizzazione Aziendale non può essere considerata un gruppo, ma alla fine...abbiamo anche noi attraversato, in meno di due mesi, tutte le fasi di maturità dei gruppi.
Vi ricordate la fase di orientamento e le arrabbiature dei primi giorni? E poi le "regole del gioco" fissate per la prova? Abbiamo finito il corso nel punto di massima performance. Il merito è Vostro, noi siamo stati soltanto i "coach". Adesso, però, siete attesi alla prova dei fatti.
Dunque: "Ad maiora", come dicevano i Latini.

17 comments:

Fiorella said...

Non è sempre facile dire “Grazie”, perché a volte sembra di circostanza, altre retorica, ma adesso mi sento di farlo, per cui…
Grazie, per averci insegnato qualcosa in più della semplice lezione: a riflettere, a capire meglio noi stessi e gli altri, ad essere curiosi, a rischiare (con la faccia e con le parole), a credere che i valori esistono non soltanto dentro noi stessi, ma si possono trovare condivisi anche in un’aula di organizzazione aziendale.
Grazie, perché nonostante le regole, siamo usciti fuori dagli schemi…e forse è il modo migliore per capirle ed accettarle.
Grazie, per la pazienza, l’impegno e il tempo vissuto che ci avete dedicato…
Non tutto vola via, tanto di ciò che ci avete dato, ha lasciato traccia, anzi ha lasciato il segno (positivo!).

samuele said...

Prof
il "grazie" di ieri ,per me ultima lezione ,lo ribadisco oggi in modo ufficiale.Le Sue anzi Vostre lezioni sono state tra le piu' interessanti del corso non solo per qualita' ma e sopratutto per l'impegno personale, per il coinvolgimento umano.A proposito dei rematori ,nella canoa c'erano tre rematori tre ,un leader che remava PURE e che ha coinvolto una intera aula..50 ...100 rematori.una canoa renorme.

Il Moralizzatore said...

Alla fine del corso...mi sento di ringraziare tutti coloro che nel loro percorso universitario hanno inteso quali siano i reali valori da mettere in campo per ottenere risultati proficui e producenti. Mi riferisco a chi letteralmente possa comprendere cosa significhi "buttare sangue" per una materia; divorarsi il libro, talvolta integrando gli argomenti vaghi o di difficile comprendonio, ma sempre nella consapevolezza che solo uno studio costantemente "matto e disperato" possa arricchire il know-how di chi un domani voglia sentirsi pronto per affrontare la vera selezione del mercato del lavoro. Ringrazio allora coloro che parlano di Juventus Inter e Milan solamente la domenica pomeriggio e che cercano di realizzare confronti tra gruppi di successo facendo riferimento a dati inerenti agli studi universitari e utilizzando materiale adeguato. Ringrazio chi va su Youtube solo per rivedersi il gol della squadra del cuore se la domenica ha dovuto studiare.Ringrazio chi prepara presentazioni power-point per preparare tesi o esami in maniera concordata con il docente e senza contributi supplementari; chi li prepara senza fare un mero copia e incolla dai titoli dei paragrafi, chi fa ricerche, chi è proattivo, chi è curioso e scrupoloso ma abbastanza umile per non sentirsi appagato, chi coltiva se stesso razionalizzando il suo tempo, chi ringrazia le persone che veramente sono di supporto nel cammino di vita, chi ringrazia se stesso quando non si è fermato nonostante difficoltà, ansie e paure,chi riesce a studiare concretamente anche quando talvolta capiti che non ci sia proprio nulla di utile in tutto ciò che ti viene presentato, chi si accorge che forse è solo il modo in cui ti viene presentato.

Quindi grazie Prof. Faraci

manny said...

Salve a tutti,

Ho deciso di intromettermi in questa piacevole discussione (anche se forse NON dovrei SIA perchè sono "parte in causa" - e rischierei di essere autoreferenziale - SIA perchè non voglio rubare la scena ai veri fruitori del servizio - gli Studenti) per condividere con tutti Voi, in totale sincerità, alcune impressioni personali.

Sono piacevolmente soddisfatto (e in parte sorpreso) della qualità dell'Aula che ha frequentato il corso: ho notato molto interesse, grande partecipazione, volontà di mettersi "in gioco" e di confrontarsi con colleghi e gruppo docente; alcuni Studenti hanno sistematicamente raccolto l'invito del Prof.Faraci a leggere i vari capitoli prima di venire a lezione... e il risultato di questo è dato dalla qualità di alcuni interventi in aula e sul blog, con conseguenze dirette sulla qualità delle lezioni (scusate il mio self serving bias). Credo che anche la location a nostra disposizione abbia facilitato queste dinamiche, a differenza dell'aula magna di Palazzo Fortuna che (anche se più capiente e tecnologicamente più attrezzata) in passato diventava troppo dispersiva quando il numero dei frequentanti si stabilizzava intorno a 100-130 studenti... Io (personalmente) ritenevo che proprio Palazzo Fortuna fosse la sede più indicata... merito dunque al Prof.Faraci e alla Dott.ssa Spina per l'intuizione... d'altronde lo stesso nostro libro di testo ED IL BUON SENSO affermano che l'ambiente fisico incide nelle dinamiche di socializzazione organizzativa...

Un ringraziamento molto sentito va anche al Prof.Faraci e alla Dott.ssa Spina: mai come quest'anno ho assaporato il piacere di lavorare in questa triade didattica...
Ho visto continuamente entusiasmo, voglia di fare, creatività e profondo investimento di tempo e risorse sia da parte del Prof.Faraci (ormai abilissimo webmaster e blogger nel mondo del web 2.0) sia da parte della Dott.ssa Spina, che con la sua pazienza e saggezza sa sempre cosa dire e fare: credetemi, non è semplice trovare due "compagni di avventura" così... In bocca al lupo anche a Voi per i prossimi corsi in cui (sinceramente) non ho idea di cosa potrete "sperimentare", ma sono sicuro che riuscirete a rendere sempre più accattivante un corso di per sè molto innovativo .

Adesso è il momento PER TUTTI di capitalizzare l'investimento fatto in aula preparandosi al meglio per la prova scritta/orale dei prossimi giorni, in cui il gruppo docente cercherà di capire se e quanto i propri sforzi siano stati efficaci.

Il mio indirizzo email è manurap@unict.it: resto a disposizione per ogni eventuale chiarimento sul programma del corso.

Angelo Mazzeppi said...

Vorrei ringraziare il Professore e i Suoi Collaboratori per aver reso questo "Per-Corso" particolarmente interessante e stimolante.
Le varie iniziative,a mio avviso,ci hanno aiutato a meglio capire gli argomenti che tratta il libro di testo e a provarli sul campo,come ad esempio l'esercitazione sulla notte sotto la neve dell'Etna.

Grazie infine per averCi dato la possibilità di metterCi nei Vostri panni,abbiamo cosi testato sia cosa si provi a stare dall'altro lato sia il lavoro che vi sta dietro la preparazione di una lezione.

MariaGrazia B. said...

Mi associo ai miei colleghi per ringraziare il Prof. Faraci, il Dott. Rapisarda e la Dott.ssa Spina per la professionalità, disponibilità e, soprattuitto la chiarezza con la quale ci hanno illustrato questa materia. Grazie anche per gli interventi di lunedì e di oggi, e grazie a Zenga (permettetemi un attimo di ironia)per non aver avuto tempo di venirci a trovare, almeno abbiamo evitato di parlare di calcio una volta in più :-)!
In bocca al lupo a tutti per l'esame!

emilia sciuto said...

ringrazio il Prof. Faraci, il Dott. Rapisarda e la Dott.ssa Spina per averci dato la possibilità di "un nuovo stile di vivere lo studio": coinvolgente, stimolante e interessante con le porte aperte ai nostri dubbi e alla voglia di confronto...nuovi orizzonti di conoscenze e nuove possibilità di comprendere come si manifesta la realtà, al di fuori di un libro di testo, hanno fatto da cornice alle ore di lezione trascorse insieme. un metodo raro agli altri corsi di studio di cui mi complimento e ne resto felice di aver frequentato.
in bocca al lupo a tutti voi per la prova finale.

D.Rannone said...

Per me questo corso è stato uno dei più interessanti che ho seguito in tutto il corso di laurea, innanzitutto per come è stato svolto, cioè per come il docente, La D.ssa Spina e il Dott. Rapisarda ci hanno resi partecipi attivamente alla lezione, i continui scambi di opinioni che ci sono stati nel blog che portano sicuramente anche ad una crescita personale nel saper esporre il nostro modo di pensare e condividerlo con gli altri, senza per questo criticarli.
Un grazie anche ai nostri ospiti che hanno tenute delle testimonianze davvero interessanti, anche loro facendoci partecipare attivamente alle discussioni.
In bocca a lupo a tutti per l'esame.

sofia said...

Oggi si è parlato di cambiamento... questo corso, secondo me, ne è stato un grande esempio! Siamo usciti fuori dagli schemi... dalle "solite" lezioni che dopo 10 minuti cominci a guardare l'orologio e pensare "ancora solo 10 minuti sono passati?", abbiamo avuto modo di confrontarci tra di noi e con i Prof, abbiamo avuto il piacere di andare a lezione, di stare in aula per tre ore senza sentire i soliti cori "pausaaaa" , di tornare a casa e sbirciare sul libro l'argomento trattato in aula, il piacere di avere degli ospiti in aula che con la loro esperienza ci hanno aiutato a capirci qualcosa in più, e poi il blog ... Se non è cambiamento questo!!!
Adesso si avvicinano gli esami ... è il momento di raccogliere i frutti del nostro lavoro ma sono sicura che la cosa più bella per noi ragazzi e, credo, anche per Voi Prof. è la consapevolezza di aver lasciato qualcosa ad ognuno di noi che va al di là dell'esame (che mi auguro andrà bene a tutti!) ma che ci serva come lezione di vita. Questa, secondo me, dovrebbe essere l'Università!
Grazie.

TANIA said...

Mi associo a tutti i miei colleghi nel ringraziere i prof. che in questo corso ci hanno trasmesso più di semplici nozioni...è stato un corso estremamente interessante(e non lo dico tanto per..)lo penso sinceramente..
E' la prima volta in tutta la mia carriera universitaria che mi dispaccio della fine di un corso..
GRAZIE AL PROF. FARACI
GRAZIE ALLA DOTT.ssa SPINA
GRAZIE AL DOTT. RAPISARDA
E GRAZIE A TUTTI I MIEI COLLEGHI CON I QUALI MI SONO CONFRONTATA DURANTE QUESTO PERCORSO..
(FRANCESCO MANGANELLO INCLUSO,NONOSTANTE IO NON CONDIVIDA AFFATTO IL SUO PENSIERO SULLA FIGURA FEMMINILE IN AMBITO LAVORATIVO).

g.anzà said...

sono state dette,fino a questo momento,tante parole di ringraziamento ai docenti e di entusiasmo verso il corso,a cui mi unisco anche io.trovo che questo modo di fare lezione abbia ridotto la distanza tra professore e studente,troppo spesso presente nei corsi di laurea,soprattutto quelli affollatti come il nostro.sono contenta anche delle varie oppurtunità d'esame che il prof. Faraci e i suoi collaboratori hanno messo a punto per noi frequetanti.personalmente non utilizzerò la prova scritta,perchè ho sempre preferito le prove orali(come ho sostenuto nel blog),ma per motivi familiari non potrò essere presente all'orale del 29,quindi auguro in bocca al lupo a tutti i ragazzi che faranno esami il 20 e il 29,ed anche ai frequentanti che ,come me, sosterranno l' esame durante gli appelli ordinari..buona fortuna a tutti!

di mauro said...

ringrazio moltissimo il prof.Faraci il dott.Rapisarda e la dott.ssa Spina per quello che sono riusciti a trasmetterci in questi 2 mesi di corso,e non faccio riferimento alle semplici nozioni che ahimè in ogni corso(su argomenti diversi)siamo abituati a ricevere.per la prima volta non ho percepito quella distanza enorme tra professore e studenti(tra l altro l'idea del blog è fantastica,permette a persone che sono timide di poter
esporre le proprie idee e i propri dubbi).questo corso ci ha veramente fatto crescere,emozionare e riflettere tantissimo(ci siamo posti tanti interrogativi su cose che quotidianamente affrontiamo ma su i quali non ci soffermiamo mai a riflettere).
mi dispiace tanto di non avere avuto il coraggio,come i miei colleghi,di cogliere l'opportunità di essere professoressa per un giorno,sicuramente sarebbe stato un modo per affrontare un mio punto debole, la timidezza.
GRAZIE ci avete lasciato un segno positivo.adesso tocca a noi mettere in atto tutto cio che ci avete pazientemente trasmesso facendovi assistere ad esami brillanti.

FRANCESCO M. said...

DATO CHE ARRIVA IL TEMPO DEI RINGRAZIAMENTI,ALLORA IO RINGRAZIO,NN A MALINCUORE,MA UN PO' ANNOIATO DATO CHE SONO FINITE LE LEZIONI,OSSIA QUELLE 3 ORE DI COMMENTI,DICHIARAZIONI,ECC ECC...CREDO CHE GIA ABBIANO DETTO TUTTO I MIEI COLLEGHI QUINDI E' INUTILE PROLUGARSI TROPPO..MA DATO CHE PIU VOLTE MI SONO MESSO IN BALLO ALLORA RINGRAZIO PERSONALMENTE TUTTI COLORO CHE ME NE ABBIANO DATO LA POSSIBILITA' E I MEZZI..QUINDI GRAZIE DI CUORE..COMPLIMENTI!!! (GRAZIE TANIA ANCHE SE NN TI CONOSCO CREDO TU SIA UNA BUONA E BRAVA RAGAZZA...SPERO DI INCONTRARTI DI NUOVO PER UN ALTRA AVVENTURA..IN BOCCA AL LUPO..ADIOS..)FRANCESCO.

M.Fiamingo said...

Non vorrei essere ridondante,ne retorico quando anch'io ringrazio tutti gli 'attori' che hanno partecipato in un modo o nell'altro a questo corso. Sicuramente il professore e i suoi collaboratori,che con diversi strumenti,innovativi e non,hanno tenuto alto il livello della qualità e del coinvolgimento.Ma senza dubbio bisogna ringraziare anche chi ha presentato in aula le lezioni e lo ha fatto benissimo. Io non ci sarei riuscito,confrontarmi con un'aula intera sarebbe stato uno sforzo emotivo troppo grande per me. Ma ringrazio anche chi ha partecipato 'a modo suo',come me,commentando spesso sul blog. Uno strumento valido e importante soprattutto per chi è magari più timido in questo contesto. Auguro a tutti di superare l'esame direttamente alla prima possibilità e con un bel voto. Ma non per il voto in se,ma per il riconoscimento di un impegno costante. Ciao a tutti.

Fiorito Piero said...

Quando si arriva ai ringraziamenti significa che siamo arrivati alla conclusione di un qualcosa..La fine di un percorso cominciato qualche mese fa in un'aula XV super affollata, che via via si è andata scremando fino a rimanere in "pochi ma buoni" ;-). Penso che le nozioni acquisite e discusse durante il corso sono riscontrabili proprio nel corso di organizzazione aziendale edizione 2008. Il Prof. parlava della fase di forming e di norming che ha attraversato l'aula, ma secondo me sono emersi vari aspetti: la personalità di ciascuno di noi in aula e nell'"aula virtuale", il blog; l'esperienza diretta del gruppo con l'esercitazione fatta in classe; i conflitti nel momento in cui siamo stati chiamati ad esprimere le nostre impressioni e i nostri pareri; il potere e la leadership esercitata del Prof., manifestatasi in aula e sul blog e poi il cambiamento, proponendo un metodo "nuovo" di approccio alla lezione con l'ausilio dell'ICT. Qualcosa mi e ci è stata trasmessa, e i feedback positivi ne sono la testimonianza. Ringrazio la dott.ssa Spina, il dott. Rapisarda, cogliendo l'occasione per fargli i miei migliori auguri per il nuovo incarico. Poi ringrazio il Prof. Faraci per come ha condotto le lezioni. Proprio a lui volevo dire che è sulla buona strada per diventare un buon comunicatore(Non si monti la testa, però continui così :-D)..A tutti i miei colleghi va invece il mio in bocca al lupo per l'esame e per il futuro..

alessia said...

Volevo anch'io ringraziare tutti,il Prof.Faraci la Dott.ssa Spina e il Dott.Rapisarda per l'amore e la passione che hanno trasmesso durante le lezioni.Per la prima volta forse entravo in aula con il sorriso in viso e credo che questa sia la cosa più importante.Potersi sentire a proprio agio,sapere che in aula non sei semplicemente la matricola numero....(come spesso avviene nella maggior parte delle lezioni)ma sei una persona ed inoltre uscire da quell'aula con i giusti argomenti assorbiti ma anche con tanti incentivi per la vita...qui mi riferisco al Prof.Faraci che spesso con le giuste parole è riuscito a trasmettere tantissimo!!Quindi grazie e grazie ancora....

betty said...

Questa materia mi ha appassionato tanto per gli argomenti trattati quanto e soprattutto per come sono stati spiegati. L'orario di lezione,pur essendo tra i peggiori per noi pendolari, è stato da me sempre rispettato per il modo in cui è stato reso interessante. Il mio carattere,purtroppo,non mi ha permesso,pur volendo,di interagire come il prof avrebbe voluto e c ha spinto a fare e per questo ho tanto ammirato il "coraggio" dei ragazzi che sono riusciti a farlo.Nell'ultima lezione non è mancata la lacrima visto che sono sempre esagerata nell'esternare le mie emozioni,restando in tema con la materia. Allora un enorme GRAZIE naturalmente va a chi ha reso cosi' interessante,costruttivo e insieme rilassante il corso di organizzazione aziendale: il docente Faraci,la dott.sa Spina e il dott.Rapisarda